Impianti termici condominiali, la scadenza è imminente!
torna alle notizie in evidenza
Luglio 2016
Entro il 31 dicembre 2016 tutti gli impianti condominiali dovranno trasformarsi da centralizzati ad autonomi. Tutti i condomìni e di conseguenza i proprietari degli appartamenti devono entro questa data adeguarsi  ai nuovi obblighi sui sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, contrariamente saranno passibili di sanzione con importi che vanno da 500 a 2500 euro.
 
Come annunciato negli articoli precedenti, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed è entrato in vigore il Decreto Legislativo 141/2016, che integra il D.lgs. 102/2014 con cui l’Italia ha recepito la Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.
 
La nuova norma prevede un’unica deroga; l’impossibilità tecnica, la quale deve essere rilevata e risultare in una relazione tecnica firmata da un progettista.

Negli appartamenti diventa obbligatorio installare i sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali entro il 31 dicembre 2016.

In sostanza si tratta di valvole termostatiche che si posizionano sui termosifoni e dei sotto-contatori che consentono di conteggiare i consumi della singola utenza.

La responsabilità dell’installazione è a carico dei proprietari degli appartamenti, che in caso di inadempimento saranno multati con una sanzione amministrativa da 500 a 2500 euro per ogni unità immobiliare.

Mentre, ai sensi del nuovo comma 8, il condominio alimentato da teleriscaldamento o da teleraffrescamento o da sistemi comuni di riscaldamento o raffreddamento, che non ripartisce le spese in conformità alle disposizioni di cui all'articolo 9, comma 5, lettera d), è soggetto ad una sanzione amministrativa da 500 a 2500 euro.

Decreto Legislativo 141/2016
Certificazioni